giovedì 29 novembre 2012

SE FOSSE.

Un uggioso Giovedì di fine Novembre.







Se fosse un vestito sarebbe una camicia di jeans, sapientemente abbottonata fino al collo. E con sopra un maglione color crema, rigorosamente morbido e oversized. 
Se fosse un paio di scarpe sarebbe gli Hunter. Perchè i miei piedi amano perdersi dentro la loro pratica comodità e perchè io amo saltare nelle pozzanghere, come quando ero bambina e la pioggia non era altro che uno dei mie tanti pretesti per trasformare la quotidianità in divertimento.
Se fosse un cibo sarebbe la torta al cioccolato di mamma, appena sfornata. Calda e soffice. Sopra un velo di zucchero, una distesa di neve in una buia foresta. E perchè no, un pochino di panna non guasta mai.
Se fosse un oggetto sarebbe una candela, di quelle colorate e profumate. Di quelle che le accendi e nella stanza inizia a susseguirsi una danza di aromi, delicati nel loro leggero fluttuare. Il cervello si spegne, molteplici sensazioni fanno capolino.
Se fosse una città sarebbe Milano, la mia Milano. Affascinante nel suo vestito fatto di luci che annunciano un Natale alle porte e di voci e risate che non la lasciano mai dormire. Ma Lei è bella così: viva e frenetica.
Se fosse una canzone sarebbe "Let it snow", cantata da Michael Bublè. Perchè in fondo io sono qui ad aspettare. Non solo la neve, soprattutto Lui, il suo fascino e la sua voce. (Michael sposami).
Se fosse una stanza sarebbe il salotto. Il divano già pronto ad accogliermi e io che mi accingo a farmi coccolare con la mia fedele copertina di pile e la tazza di tè verde in mano.
Se fosse un pensiero sarebbe il progetto di una vacanza. Preferibilmente quella estiva, con gli amici, tra il corpo che cerca l'abbronzatura e la testa che necessita di spensieratezza.







Mi infilo il mio pellicciotto nero e mi avvicino alla finestra. Le gocce fanno gare di velocità sul vetro, più in là la pioggia cade incessantemente trasformando la città in una giostra di calma e malinconia. Io osservo, lasciando che i miei pensieri scivolino insieme al pacato pianto del cielo.

16 commenti:

  1. Leggere i tuoi post e' come leggere un bellissimo libro di fiabe :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bel complimento!! Ti ringrazio tantissimo =)

      Elimina
  2. Bellissime parole e magnifiche analogie!
    é un piacere leggerti!
    Lenù

    RispondiElimina
  3. Tra tutti i post che hai scritto, questo è il piu' intenso e mi è piaciuto moltissimo, bravissima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sonia grazie! Sono proprio felice che ti sia piaciuto così tanto =)

      Elimina
  4. Adoro leggere i tuoi post tesoro... sono sempre bellissimi!

    Un bacione e buona giornata, Elena
    New post: A low cost Christmas guide

    RispondiElimina
  5. Queste immagini sono stupende! Adoro!!!

    Passa da me, nuovo post! :)

    http://theannelicious.blogspot.it/

    RispondiElimina
  6. ciao se ti va seguimi. ho anch'io un fashion blog MY LIPSTICK JUNGLE
    http://fashionandlipstick.blogspot.com

    RispondiElimina
  7. bellissimo post

    http://ilerobybijoux.blogspot.it/2012/11/braccialetti-in-pizzo.html#comment-form

    RispondiElimina